Vai al contenuto

Vai al menu di navigazione

Sviluppo dei prodotti

Riduzione delle polveri sottili

Le emissioni di polveri rappresentano attualmente un problema in costante crescita, sia per il nostro ambiente che per la nostra salute. Per polveri sottili si intendono particolati di diametro inferiore a 10 µm (0,00001 m = 0,01 mm), corrispondenti ad un decimo del diametro di un capello umano. Composizione, dimensione ed elevata superficie specifica (reattività) dei particolati rappresentano un potenziale pericolo per la salute.  I particolati più piccoli, nello specifico, possono penetrare attraverso le vie respiratorie fino agli alveoli polmonari.

Il 90% circa della massa di particolati prodotta dagli impianti di combustione a legna è inferiore a 10 µm e quindi classificato come polveri sottili. Le immagini sottostanti mostrano le quantità di polveri misurate su un impianto di combustione a legna. Per questo si utilizza un cd. impattore a cascata (impattore Jonas II), che classifica le polveri in base a tre granulometrie. Fra le polveri che si raccolgono nel filtro, la maggior parte presenta dimensioni <2,5 µm.

Particolati di polvere >10 μm
Particolati di polvere 2,5 μm – 10 μm
Particolati di polvere <2,5 μm

Gran parte dei particolati del gas di scarico è addirittura inferiore a 0,1 μm (di 100 volte inferiore al diametro del capello umano).

Contatto